Nuova pubblicazione!

Tempo e Dio. Aperture contemporanee a partire da Hegel e Schelling

In questo suo importante lavoro, Kurt Appel elabora una teoria teologica del tempo, mostrandone il ruo- lo centrale nella concezione di Dio da parte della filosofia speculativa - da Leibniz a Kant, da Hegel all'ul- timo Schelling. Il concetto di tempo si mostra così come una chiave de- cisiva per la comprensione di questi due complessi sistemi di pensiero, la filosofia e la teologia. Il tempo al quale noi normalmente pensiamo, quello lineare e mecca- nico dell'orologio, scorre uniforme e indefinito, sempre uguale. È un continuum senza qualità di sorta, neutrale e asettico, del tutto indif- ferente: e pretende di dettar legge. Indagando il rapporto esistente fra il tempo della rivelazione (nel para- digma biblico) e il tempo secolariz- zato (del paradigma post-moderno), Appel mette in scacco i presuppo- sti di quest'ultimo. Mostra come la concezione del tempo cronologico in eterna espansione sia del tutto insufficiente. E svela come il senso del tempo aperto dalla creazione di Dio e occupato dall'intimità di Dio risieda "nelle infinite costellazioni dell'affezione che fanno il mondo degno di essere vissuto e il regno di Dio ospitale per una creatura real- mente finita" (P. Sequeri). L'eternità, in questo scenario, risulta momen- to di un tempo intrinsecamente li- turgico, nel cui passato - aperto e sempre da riscrivere - ci perviene il nome di Dio, e la cui dignità risiede nella vulnerabilità, nell'indisponibili- tà e nell'apertura dell'essere. Una sorprendente teoria teologica del tempo. Un modo inaspettato di guardare al Dio cristiano che si dona come nostro ospite nel tempo.


Nuova pubblicazione!

Gespräche, Interviews, Antworten

Johann Baptist Metz - Gesammelte Schriften Band 8

Nuova pubblicazione!

Mystik der offenen Augen

Johann Baptist Metz - Gesammelte Schriften Band 7

Nuova pubblicazione!

Reformation(en) und Moderne

Religion and Transformation in Contemporary European Society - Band 12

 

Nuova pubblicazione!

Das Testament der Zeit: Die Apokalyptik und ihre gegenwärtige Rezeption (Quaestiones disputatae)

Nuova pubblicazione!

Poetica del congedo. Hölderlin e la nominazione del divino

PerConoscenza, Band 8, 2017

Rimasto sostanzialmente sconosciuto assieme alla sua poesia per oltre un secolo, Hölderlin si è trovato al centro di una grande attenzione nella stagione che ha assistito alla fine del vecchio ordine europeo, in particolare a partire dal 1914, anno in cui sono stati pubblicati i suoi testi inediti. Un’attenzione che continua ancora oggi e che coinvolge nell’indagine della sua opera un numero sempre maggiore di discipline. Non a caso è autore studiato e citato da papa Francesco. Il volume offre un’interpretazione di alcune delle poesie di Hölderlin che mettono in luce un progressivo movimento di rottura con le idee fino ad allora dominanti nel panorama della cultura occidentale. Il congedo da quelle idee si può riassumere nella separazione del divino dal mondo e dal linguaggio umano, con il lascito di un silenzio minaccioso. È qui che la narrazione cristiana assume un nuovo significato rispetto alla ricerca di un linguaggio adeguato per nominare il divino. Proprio nel congedo da tutte le idee dominanti e nella ricerca di un nuova modalità espressiva risiede l’attualità dell’opera di Hölderlin.

Più

Nuova pubblicazione!

La religione dopo la critica alla religione

Nuova pubblicazione!

Religion and Migration

Interdisciplinary Journal for Religion and Transformation in Contemporary Society - J-RaT Ausgabe 4

Nuova pubblicazione!

Barmherzigkeit und zärtliche Liebe. Das theologische Programm von Papst Franziskus